Quali sono gli alimenti FODMAP da evitare? .

 

Soffrite, o pensate di soffrire, di intolleranza alimentare ai FODMAP, o addirittura di sindrome dell'intestino irritabile (IBS) o "colopatia funzionale"? Lactolérance può aiutarvi a ridefinire le vostre abitudini alimentari presentandovi un elenco non esaustivo di alimenti ricchi di FODMAP, da consumare quotidianamente con moderazione per un maggiore benessere digestivo.

 

Alimenti FODMAP: definizione

FODMAP sta per :

  • F = fermentabile
  • O = oligosaccaridi (fruttosani e galattani)
  • D = disaccaridi (lattosio)
  • M = monosaccaridi (fruttosio)
  • A = e
  • P = polioli

 

Alcune persone sono intolleranti a questi carboidrati, noti come FODMAP, che fermentano rapidamente nell'intestino. Gli alimenti FODMAP sono i più svariati: grano, porri, zucchero bianco raffinato, cavolfiore e formaggi freschi non stagionati. Alcuni di essi contengono anche diversi tipi di FODMAP, come le mele e le pere, che contengono sia sorbitolo che fruttosio.

Ma gli alimenti FODMAP possono creare una vera e propria intolleranza alimentare, che si manifesta con disturbi digestivi che possono essere più o meno invalidanti nella vita quotidiana. Dolori addominali, gonfiore, stitichezza, diarrea: sperimentare questi effetti indesiderati può essere un segnale di allarme.

In caso di dubbio, consultare un gastroenterologo per un breath test al glucosio o al lattulosio. L'idrogeno espirato aumenta rapidamente? Ciò significa che siete intolleranti ai FODMAP. È quindi necessario apportare modifiche alla dieta se si desidera limitare la comparsa di sintomi legati al consumo di alimenti FODMAP. Potreste anche essere soggetti a IBS. In questo caso è necessaria una colonscopia. Sebbene non esista un trattamento specifico per la colopatia funzionale, è necessario eliminare i vari alimenti FODMAP dalla dieta se la qualità della vita è influenzata dalla sindrome dell'intestino irritabile.

 

Scoprite l'elenco degli alimenti FODMAP da limitare in caso di intolleranza ai FODMAP o di sindrome dell'intestino irritabile (IBS).

Gli alimenti ricchi di FODMAP includono aglio, cipolle, mele, pere, ciliegie, latte vaccino, grano, segale, orzo e miele. Nell'ambito di una dieta a basso contenuto di FODMAP, si raccomanda pertanto di limitare il consumo di questi alimenti, che possono causare i vari sintomi sopra menzionati.

Al contrario, molti alimenti sono a basso contenuto di FODMAP e possono essere inseriti nella dieta a basso contenuto di FODMAP. È il caso, ad esempio, di alcuni frutti (banane, uva, kiwi, limoni, ecc.), verdure (carote, zucca, spinaci, cicoria, ecc.) e latticini (latte senza lattosio, bevande vegetali a base di soia, mandorle e riso, camembert, ecc.)

Tuttavia, prima di apportare cambiamenti drastici alla vostra dieta, fissate un appuntamento con un professionista della salute. Un nutrizionista vi aiuterà a individuare gli alimenti FODMAP da evitare o addirittura da bandire dalla vostra dieta e a mettere in atto una dieta a basso contenuto di FODMAP che risponda alle vostre esigenze e sia sana ed equilibrata.

 

Lattoleranza - da ,
4.5/ 5

Il tuo carrello

Il carrello è vuoto.