Quali sono i segni e i sintomi comuni dell'intolleranza al lattosio?

 

L'intolleranza al lattosio, o "alattasia", può avere cause ereditarie, ma anche cause mediche. Alcuni trattamenti possono portare a un'intolleranza al lattosio temporanea o permanente, indipendentemente dall'età dell'individuo interessato. Poiché tutti possono essere colpiti dall'intolleranza al lattosio in qualche momento della loro vita, dall'infanzia all'età adulta, è importante sapere come identificare i segni e i sintomi di questa patologia digestiva.

 

Che cos'è l'intolleranza al lattosio?

 

L'intolleranza è definita come l'incapacità dell'organismo in generale o di un organo in particolare di tollerare un agente esterno, sia esso un farmaco o un alimento.

 

Nell'intolleranza al lattosio, la digestione del lattosio è resa difficile o impossibile da una produzione insufficiente di lattasi nell'organismo. Lattosio è il carboidrato o zucchero del latte. La sua digestione dipende dalla dissociazione in due zuccheri semplici, il glucosio e il galattosio, che viene normalmente effettuata dalla lattasi. Questo enzima viene prodotto nell'intestino tenue e determina l'assimilazione del lattosio da parte del tratto digestivo.

 

Alcune chiavi per individuare l'intolleranza al lattosio

 

Esistono molti segni e sintomi comuni dell'intolleranza al lattosio, che si manifestano in proporzioni variabili a seconda dell'individuo e della quantità di lattosio ingerita. La maggior parte di essi è comune ad altre intolleranze e allergie. I sintomi principali sono borborigmi, dolori addominali, gonfiore, flatulenza e diarrea. In alcuni casi, l'intolleranza al lattosio si manifesta anche con nausea, vomito, stitichezza ed emicrania.

 

Se si avvertono uno o più dei sintomi sopra descritti e si sono consumati uno o più prodotti lattiero-caseari in un arco di tempo compreso tra 15 minuti e 4 ore, o addirittura nelle ultime 24 ore, è possibile che si sia intolleranti al lattosio.

 

L'intolleranza al lattosio può essere un peso quotidiano, in quanto richiede un monitoraggio costante della dieta. Tuttavia, colpisce circa 75% della popolazione mondiale e, nonostante l'assenza di una cura, può essere compensata con integratori alimentari a base di lattasi.

 

Cosa fare se si sospetta un'intolleranza al lattosio?

 

Se pensate di essere intolleranti al lattosio, ora potete effettuare un test di eliminazione del lattosio a casa vostra. Questo test di screening consiste nel bandire dalla propria dieta tutti i latticini e gli altri alimenti. alimenti contenenti lattosio per 3 giorni. Dopo questo periodo, tenete d'occhio i sintomi: sono ancora presenti e in che misura? Se sono scomparsi, tornate a mangiare lattosio. Se i problemi digestivi ricompaiono, consultate il vostro medico di famiglia per una diagnosi ufficiale sotto forma di breath test, test di tolleranza o test genetico.

 

Consultate l'elenco degli operatori sanitari consapevoli dell'intolleranza al lattosio disponibile sul nostro sito. Se la vostra intolleranza al lattosio è confermata da uno dei test medici effettuati in ospedale o in laboratorio, potete prendere in considerazione l'integrazione di lattasi per via orale per aiutarvi a convivere più serenamente con la vostra intolleranza quotidiana.

Immagine che reindirizza alla scheda prodotto di lactorélance 1day pack e del dispensatore di pillole 9000

Lattoleranza - da ,
4.5/ 5

Il tuo carrello

Il carrello è vuoto.

I biscotti

Grazie ai cookie, potrete godere di una migliore esperienza sul nostro sito. Li utilizziamo a fini statistici, analitici e pubblicitari.

Per saperne di più

Cookie analitici

Questi cookie ci permettono di effettuare analisi statistiche e di migliorare il nostro sito.

Cookie di marketing

I cookie di marketing di terze parti ci permettono di offrirvi un'esperienza sempre più ottimizzata con l'aiuto dei nostri partner.

Biscotti essenziali

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito, per la vostra esperienza di acquisto e per il vostro account cliente.