L'intolleranza al lattosio può provocare quotidianamente numerosi disturbi: mal di stomaco, gonfiore e diarrea. In Francia sono quasi 5 milioni le persone che soffrono di questi sintomi non appena consumano prodotti lattiero-caseari.

Tuttavia, il legame tra i sintomi e il consumo di lattosio non è sempre chiaro. Ecco perché il test per l'intolleranza al lattosio può aiutare a capire meglio e a risolvere questi problemi.

Che cos'è l'intolleranza al lattosio?

Torniamo prima alle basi: il lattosio è lo zucchero del latte, più precisamente uno zucchero complesso che può essere digerito solo quando viene convertito in uno zucchero semplice. Per fare questo e rendere il lattosio disponibile per il tratto digestivo, il nostro corpo deve produrre l'enzima lattasi nell'intestino tenue.

L'intolleranza al lattosio corrisponde quindi a un'insufficiente produzione di lattasi da parte dell'organismo. In assenza di questo enzima, il lattosio fermenta nel tratto digestivo e provoca disturbi digestivi.

È possibile effettuare un test di intolleranza al lattosio per confermare la causa dei sintomi e regolare la dieta di conseguenza.

Quali sono i diversi test per l'intolleranza al lattosio?

Esistono diversi tipi di test per l'intolleranza al lattosio, alcuni dei quali sono più accurati di altri e possono essere prescritti dal medico.

Per cominciare, si può eseguire il test di evitamento temporaneo dei latticini. Questo è il test più semplice e rivelatore. Per tre giorni, evitate tutti i prodotti contenenti lattosio nella vostra dieta (leggete tutte le etichette) e annotate i miglioramenti che notate nella vostra digestione. Dopo questi tre giorni, si dovrebbe tornare alla dieta normale e notare se i sintomi si ripresentano. Se lo fanno, è molto probabile che si tratti di un'intolleranza al lattosio.

È anche possibile effettuare un test di integrazione della lattasi. A tal fine, è sufficiente assumere una capsula di lattasi e poi un alimento contenente lattosio, facendo attenzione alla comparsa o meno di disturbi digestivi. Se i sintomi abituali scompaiono grazie all'integrazione di lattasi, si è effettivamente intolleranti al lattosio. Se volete continuare a mangiare alimenti contenenti lattosio, rivolgetevi alle capsule Lactolerance per compensare la vostra mancanza di lattasi. Non esitate a parlarne con il vostro medico.

Il test di intolleranza al lattosio può assumere anche la forma di un test respiratorio: il "Breath hydrogen test", che consiste nel misurare il livello di idrogeno rilasciato prima e dopo l'assorbimento del lattosio. Questo test di intolleranza viene eseguito in ospedale e dura circa 3 ore.

Un test genetico può rilevare l'intolleranza primaria al lattosio, ma è poco rilevante per individuare intolleranze secondarie causate, ad esempio, da trattamenti medici o malattie.

Il test del sangue per l'intolleranza al lattosio viene eseguito raramente, ma misura il livello di glucosio nel sangue prima e dopo il consumo di lattosio. Se il livello di zucchero nel sangue non aumenta dopo l'ingestione, è presente un'intolleranza al lattosio.

In caso di sintomi ricorrenti, è importante effettuare un test di intolleranza al lattosio: ciò consentirà di adattare la dieta e di pianificare l'integrazione di lattasi quando si desidera consumare prodotti a base di lattosio.

 

Ci sono diversi test di intolleranza al lattosioEccone cinque:

Prova di evitamento temporaneo del latte

Primo passo: per tre giorni, evitare tutti i latticini (latte, yogurt, formaggio, creme,...) e prodotti contenenti lattosio* (salumi, piatti pronti, cioccolato, dolci, salse, condimenti, ecc.). Leggete le etichette di tutto ciò che mangiate. Anche le parole siero di latte, latte in polvere indicano la presenza di lattosio.

Dopo questi tre giorni, notate i miglioramenti: avete ancora dolori allo stomaco? Siete gonfi? Ha ancora la diarrea?

Secondo passo: tornare alle normali abitudini alimentari e vedere se i sintomi ritornano. Se i problemi digestivi si ripresentano, è probabile che si tratti di un'intolleranza al lattosio. Parlatene con il vostro medico o dietologo.

Test di integrazione della lattasi

L'intolleranza al lattosio è causata dalla mancanza dell'enzima lattasi. Questo test consiste nel compensare questa mancanza assumendo la lattasi in una capsula con un alimento contenente lattosio, come ad esempio un dolce.

  • Se il disturbo digestivo scompare (dolore addominale, gonfiore, diarrea), poi L'intolleranza al lattosio è molto probabile e la soluzione è in mano a voi.. Non esitate a parlarne con il vostro medico.
  • Se non ci sono miglioramentiSe non siete intolleranti al lattosio, parlate con il vostro medico per valutare altre opzioni.

Scoprite il nostro scatola di prova cliccando qui

Test di respirazione

Il test di respirazione, chiamato Test dell'idrogeno nel respiro consiste nel misurare il livello di idrogeno rilasciato prima e dopo l'assunzione di lattosio. Questo test viene eseguito in ospedale a stomaco vuoto e dura 2 ore. Questo test può essere sgradevole a causa dell'assunzione di lattosio. Fare clic qui per visualizzare l'elenco dei centri d'esame e gli operatori sanitari che si occupano di intolleranza al lattosio

Test genetici

Il test genetico può rilevare un'intolleranza primaria al lattosio solo da un semplice esame del sangue. D'altra parte, questo test non permette di caratterizzare un'intolleranza secondaria, cioè causata da una malattia, un trattamento medico o chirurgico, per esempio. Il costo è elevato e non è coperto dalla previdenza sociale.

Esame del sangue

Misurazione della glicemia (esame del sangue) è quello di misurare il livello di glucosio nel sangue prima e dopo ingestione di lattosio. Se in seguito il livello di zucchero nel sangue non aumenta, si è in presenza di un'intolleranza al lattosio. Questo test viene eseguito raramente.

Intolleranza al lattosio

In Francia, 5 milioni di persone soffrono dei sintomi dell'intolleranza al lattosio Hanno mal di stomaco, gonfiore e diarrea ogni volta che consumano un prodotto lattiero-caseario.

Mangiare fuori e socializzare è spesso problematico: c'è panna fresca in questa salsa? Questo croissant contiene latte? Questa salsiccia contiene lattosio? Quanto è frustrante essere costretti a privarsi di una dieta varia! Bisogna rinunciare a formaggi, yogurt, gelati, torte, salse, ecc.

Con Lactolérance potete consumare tutti i prodotti lattiero-caseari come desiderate, senza privazioni, senza disagi, naturalmente!

* Se si sta seguendo un trattamento medico, non bisogna mai interromperlo, anche se il farmaco contiene lattosio. Parlate con il vostro medico.

Pacchetto di protezione 24h contro l'intolleranza al lattosio

Commenti

it_ITItalian